Bilancio approvato, nel capoluogo via libera alla stabilizzazione dei contrattisti

Via libera alla stabilizzazione dei 190 precari del Comune di Agrigento. Il loro destino era legato all’approvazione del Bilancio. Con le relative coperture finanziarie saranno attivate le procedure per la stabilizzazione del personale con contratto a tempo determinato.

La protesta dei sindacati

Nella giornata di ieri, quando l’approvazione del bilancio sembrava slittare ancora, avevano espresso il loro disappunto i sindacati di categoria di Cgil e Uil, con i segretari Enzo Iacono della Funzione pubblica, Fabrizio Danile della Federazione poteri locali e Giuseppe Milioti del Sil. Pol. Le organizzazioni sindacali esprimono disagio e disappunto, per il continuo dilatarsi dei tempi necessari a completare le procedure per la stabilizzazione definitiva del personale precario in forza presso il Comune di Agrigento da più di vent’anni. Con l’approvazione del Bilancio, l’amministrazione si attivi concretamente a predisporre tutti gli atti propedeutici necessari alla stipula del contratto a tempo indeterminato che darà dignità e risposte reali ai circa 190 lavoratori precari del Comune di Agrigento.

Le promesse di Vitellaro

Il sindaco Firetto, contattato per una replica ha preferito non rilasciare alcuna dichiarazione. In attesa comunque di poter dare una risposta ai quasi 200 lavoratori socialmente utili che lavorano alle dipendenze del Comune che amministra.  Il consigliere comunale di riferimento Pietro Vietellaro (FOTO), proprio alla vigilia della discussione di aula, aveva esortato il consiglio a votare lo strumento economico per scongiurare la mancata stabilizzazione dei contrattisti.