Basket – Girgenti Giants: il primato verrà riconquistato

Basket: prima sconfitta in casa per i Giants contro il Caltanissetta
56-59

Nella foto Il presidente Giuseppe Riccobene

Il presidente Riccobene «Possiamo recuperare il primato in classifica, i risultati raggiunti fanno sperare bene. Possiamo farcela»


Per solo tre punti Girgenti Giants perde il suo primato: Caltanissetta vince all’overtime e tocca la vetta della classifica. Il campionato di promozione regionale ha visto come protagonista assoluta la squadra agrigentina: vittoria su tutti i fronti, solo due le sconfitte ed entrambe con la squadra nissena.

Sul parquet del “PalaHamel” lunedì si è assistito ad una partita sofferta e ricca di emozioni, fino all’ultimo secondo si è sperato in una conclusione positiva che non è arrivata. Gli uomini guidati dal coach Ettore Castorina hanno dimostrato il loro valore: un invidiabile spirito competitivo basato sul principio del gioco di squadra. Caltanissetta ha invece concentrato tutto sul play Barbera, ma è una compagine coraggiosa, forte e ben formata.

Nel primo quarto le squadre sembrano entrambe contratte e incapaci di infierire reciprocamente sull’avversario. Si conclude con il parziale di 14-14. Nel secondo quarto, Caltanissetta punta tutto su Barbera e prende un leggero distacco. La gara riprende con la “bomba” di Sedino da tre che sembra dare la scossa agli uomini di casa, i Giants spinti dal pubblico e fomentati dalla grinta di Campanella (febbricitante ma inesauribile) e da Capitan Licata riprendono in mano il gioco. Si continua a rispondere punto su punto. Il tempo scorre, si va ai minuti finali. Suona la sirena: overtime.

Nonostante la mancata vittoria, l’ottimo avvio del campionato della Girgenti Giants e i trionfi ottenuti fanno sperare bene.

Grandi e motivate le speranze del gruppo dirigente. «Possiamo recuperare il primato in classifica- dichiara il presidente Giuseppe Riccobene – ma dobbiamo vincere tutte le altre partite. Escludendo  le due gare contro  il Caltanissetta abbiamo sempre vinto, a volte con grande margine (anche di 25-30 punti). Questo naturalmente ci spinge a credere che possiamo raggiungere la vetta e vincere il campionato. Lavoriamo, sudiamo e giochiamo per vincere e puntiamo per riconquistare il primo posto. Possiamo farcela».

Gli allenamenti sono stati intensificati, le geometrie ben studiate e messe in gioco in modo meticoloso. L’allenatore Ettore Castorina ha lasciato la serie C e ha scommesso sui Giants. «Ci siamo scelti a vicenda –  continua il presidente – I risultati si vedono, ci sono: una scommessa che stiamo vincendo. Si deve arrivare in serie D. La voglia di raggiungere importanti obiettivi è la base delle nostre scelte».

Qualche piccola modifica, ma la rosa è sempre la stessa.  Rispetto allo scorso anno, quando la squadra si è fermata a metà della classifica, è cambiato molto. Con il nuovo sistema messo a punto dal coach stiamo infatti assistendo alla crescita di una squadra che ha potenziato i suoi punti forti, armonizzato le strategie e limato le debolezze.

Adesso si attende la trasferta di Piazza Armerina e poi la partita più temuta: il prossimo 22 dicembre contro Castellammare del Golfo.