Appiccò incendio in un terreno: pastore ai domiciliari

Il Gip del Tribunale di Agrigento, Micaela Raimondo, ha convalidato l’arresto e disposto gli arresti domiciliari, a carico di Giuseppe Marotta, il pastore trentaduenne di Santa Elisabetta, accusato di avere appiccato le fiamme ad un terreno ricoperto di sterpaglie ai margini della statale 118, in contrada “Giardino”, in territorio di Sant’Angelo Muxaro, e trovato in possesso di una pistola clandestina, calibro 7,65 con matricola abrasa e punzonata, dotata di due caricatori con complessivi 14 proiettili, di un fucile da caccia calibro 16 marca Baikal illegalmente detenuto, e di 2 coltelli a serramanico. L’uomo deve rispondere di incendio, detenzione illegale di armi e resistenza a Pubblico ufficiale. L’arresto del sabettese, è stato eseguito domenica mattina, ad opera dei carabinieri della Stazione di Sant’Angelo Muxaro.