Amministrative 2020, frenata sulle scelte frettolose di Fratelli D’Italia

Amministrative 2020, Incardona frena sulle scelte frettolose di componenti di Fratelli D’Italia e rimette tutto in discussione

Mimmo Incardona frena sulla scelta del candidato sindaco per Agrigento e provincia. Il rappresentante della destra in provincia e attuale dirigente nazionale di Fratelli d’Italia interviene in merito alle prossime amministrative del 24 maggio ad Agrigento e frena qualsiasi ipotesi di fuga in avanti di eventuali candidati sindaci.

«Dopo mesi e mesi di voci spesso incontrollate e di candidati usciti troppo presto e di presunti accordi e intese politiche nel centrodestra si deve fare chiarezza e mettere un freno a soluzioni frettolose e poco rispondenti all’idem sentire della base dei partiti locali.

Per tutto ciò posso dire con assoluta certezza che dopo aver avuto una interlocuzione e un attento e approfondito confronto con i vertici del mio partito nazionale, la linea politica ed eventuali candidature o accordi con gli altri movimenti di centrodestra devono passare da un ok da parte del tavolo nazionale della coalizione. Questo vuol essere un passo avanti deciso e coerente per un percorso politico che permette di trovare soluzioni effettivamente condivise in sinergia con i vertici locali e nazionali dei partiti della coalizione. Agrigento – continua – è un comune capoluogo e quindi la proposta politica e di governo sarà decisa nel contesto di un accordo nazionale che prevede la designazione dei Sindaci per tutte le città medio-grandi che si svolgeranno in primavera in tutto il territorio nazionale. Voglio concludere che nell’attuazione di questo percorso sono certo che troveranno poco spazio candidature autoreferenziali e senza precise identità politiche». Conclude il dirigente nazionale dei Fratelli d’Italia.

Chi dava per acquisito quindi che Fratelli d’Italia, ad Agrigento rappresentato tra gli altri da Lillo Pisano, appoggiasse la candidatura a sindaco di Marco Zambuto, resta deluso. Nulla è ancora deciso e molto potrebbe ancora accadere. D’altra parte, l’ascesa di Fratelli d’Italia a livello nazionale, ha riportato entusiasmo intorno al partito di Giorgia Meloni. In città sono tornati a farsi sentire gli ex deputati.

Oltre a Lillo Pisano (foto) bisognerà trovare l’intesa anche con  con gli ex colonnelli Pippo Scalia e Luigi Gentile che vorrebbero rientrare e certamente non per fare numero. Attualmente nella città capoluogo sono 5 i candidati sindaci. L’uscente Lillo Firetto, gli ex sindaci Aldo Piazza e Marco Zambuto, gli ex assessori Davide Lo Presti e Franco Miccichè.