Ambulante pestato a sangue: si cercano 8 persone che lo hanno aggredito

AGRIGENTO. Calci, pugni e perfino una bottigliata in testa contro un commerciante ambulante, che si occupa della somministrazione di panini e bevande, nei pressi di piazzale Caratozzolo a San Leone. Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia.  Il maxi pestaggio è avvenuto alle 22,30 circa di venerdì. Ed ha avuto come scenario una location – la parte iniziale di San Leone – che era stracolma di agrigentini e residenti dell’hinterland.

Il commerciante ambulante, quarantenne, è finito al pronto soccorso dell’ospedale «San Giovanni di Dio» dove i medici – dopo averlo sottoposto a tutti gli accertamenti sanitari ritenuti necessari – gli hanno diagnosticato un trauma cranico e gli hanno applicato alcuni punti di sutura.

Cosa abbia determinato l’aggressione con pestaggio non risultava essere affatto chiaro. Pare che a scagliarsi contro l’esercente siano state sette, o forse addirittura otto, persone. Letteralmente sotto choc le persone – e sono state tantissime – che hanno assistito al tafferuglio. Il quarantenne ha, naturalmente, cercato di difendersi, ma è, inevitabilmente, rimasto ferito.