Alunno disabile fa causa all’ex Provincia di Agrigento

S.P.E. è un alunno portatore di handicap che frequenta il Liceo Politi di Agrigento. Secondo il PEI elaborato dall’Istituto, avrebbe diritto a 20 ore settimanali di Assistente alla Comunicazione ( ASACOM) ma per un cavillo burocratico del Libero Consorzio Comunale di Agrigento ne riceve molte meno ed è pure costretto ad assentarsi il sabato da scuola poiché contemporaneamente sprovvisto, in quella giornata, dell’insegnante di sostegno e dell’Assistente ASACOM.

È quanto accade da qualche mese ad un giovane agrigentino, i cui genitori molto preoccupati per la situazione venutasi a creare, nonostante la massima disponibilità della Cooperativa che fornisce il servizio, si sono rivolti all’Avvocato Domenico Schembri.
Il legale, quindi, dopo aver interloquito invano con il LCC, ha proposto un Ricorso d’Urgenza dinanzi al Giudice del Lavoro del Tribunale di Agrigento, proprio al fine di intervenire in tempi brevi e scongiurare gravi ripercussioni alla continuità didattica del predetto alunno disabile.
Come se non bastasse, infatti, il LCC minaccia pure di sostituire l’attuale assistente ASACOM del minore con tutte le prevedibili conseguenze che, un tale cambiamento ad anno scolastico già iniziato, potrebbero avere sul piano psicologico ed educativo dell’alunno.
I genitori, infatti, tramite il loro legale, L’Avv. Domenico Schembri sostengono che “il comportamento del LCC di Agrigento, violerebbe il PEI , le Linee Guida della Regione Sicilia ed un suo vero e proprio dritto soggettivo.
Senza contare poi che le continue assenze da scuola il sabato o , peggio, la sostituzione dell’Assistente in corso d’anno, avrebbero ricadute estremamente negative sugli ottimi risultati già raggiunti dal minore in termini di autonomia e comunicazione.
Alunni disabili, PEI ed Assistenza ASACOM sono argomenti sui quali la giurisprudenza è ultimamente intervenuta spessissimo con pronunce sempre volte a tutelare questi soggetti estremamente deboli e vulnerabili.
Trattandosi di procedura d’urgenza, la prima udienza dovrebbe essere celebrata in tempi estremamente brevi.”