Altri otto sbarchi, e sei migranti già espulsi arrestati

Altri otto sbarchi, per un totale di 96 migranti, si sono registrati nelle ultime ore a Lampedusa. Tutti sono stati portati all’hotspot di contrada “Imbriacola”, dove al momento, sono presenti oltre 400 migranti. Gli ultimi tre approdi, con 12 tunisini intercettati a 6 miglia dalla costa dalla Guardia di finanza; prima erano sbarcati in 4, soccorsi dalla Capitaneria di porto, e prima ancora altri 17 tunisini sono giunti a molo Favarolo.

Cinque gli sbarchi durante la notte, due hanno riguardato un gruppetto complessivo di 16 tunisini, fra cui un bambino, poi con tre diverse imbarcazioni, sono giunti invece 35 immigrati. Fra questi anche i 6 rintracciati sull’isolotto di Lampione, e i 12, fra cui una donna, che sono sbarcati autonomamente al molo “Madonnina”.

Nel frattempo il personale della squadra Mobile di Agrigento ha arrestato altri 6 cittadini stranieri, tutti tunisini, perché, nonostante fossero gravati dal decreto di espulsione, facevano reingresso nel territorio nazionale dalla frontiera di Lampedusa. Gli stessi, come da disposizioni del magistrato di turno della Procura di Agrigento, venivano sottoposti agli arresti domiciliari, presso l’Hotspot dell’isola più grande delle Pelagie.