Alessandria della Rocca, comunità sconvolta per l’omicidio Busciglio; fermato Pietro Leto

Come anticipato già stanotte  dalla stampa locale il brutale omicidio del 23 enne Vincenzo Giovanni Busciglio, assassinato a coltellate subisce una importante svolta come, ufficialmente, hanno comunicato i carabinieri con il comunicato che segue:

Una chiazza di sangue per terra testimonia la disperata corsa del 23enne Vincenzo Busciglio verso casa dopo l’accoltellamento da parte del 19enne Pietro Leto (sottoposto a fermo di indiziato di delitto) avvenuto ieri sera al culmine di una lita ad Alessandria della Rocca. In via Sant’Antonio, davanti casa della giovane vittima, a due passi dal luogo del delitto, stamane un via vai di amici e paranti, le urla di disperazione e dolore dei familiari. In paese non si parla d’altro. Diverse le testimonianze al vaglio dei carabinieri della locale stazione, diretti dalla compagnia di Cammarata, che indagano con il coordinamento della procura della Repubblica di Sciacca. Alcuni anziani del posto raccontano più o meno questa versione: la lite sarebbe iniziata davanti in piazza, davanti la villa; poi sarebbe proseguita davanti la guardia medica mentre la giovane vittima tentava di fuggire verso casa in via Sant’Antonio. In una piazzetta a circa cento metri da casa ci sarebbe stato l’accoltellamento. Poi i soccorsi, il trasporto in ospedale a Ribera e il disperato tentativo dei medici di strappare il giovane Vincenzo Busciglio alla morte. Ma il giovane non ce l’ha fatta. Saranno gli investigatori a tentare di ricostruire esattamente quanto accaduto.

“Vincenzo un angioletto, l’amico di tutti”, scrive Domenico Madonia. E Mariella Falzone: “Non ci sono parole Vincenzo sei un angelo volato via Rip tesoro la tua voce mi rimbomba nelle orecchie quando passavi e chiamavi Marilla Mariella”. Il ricordo di Luana Cannella: “Ti ricorderò sempre quando passava dal negozio e mi salutavi dicendomi Lua’ tutto apposto e io si beddru me, tutto apposto”. “Tristezza infinita condoglianze alla famiglia. Rip Vincenzo”, scrive Raissa Greco. E Vito Greco: “Riposa in pace carissimo amico e a voi cari familiari un abbraccio forte e le mie più sentite condoglianze di cuore per la vostra immensa perdita”.

Anche il parroco di Alessandria della Rocca don Salvatore Centinaro interviene con una riflessione:

“La comunità è sconvolta da questo ennesimo fatto di sangue. Siamo vicini alla famiglia e chiediamo a tutti di vivere una vita più vicina a Dio. Il paese è sconvolto, sta soffrendo. Conoscevo Vinc

Read more at https://www.grandangoloagrigento.it/cronaca/alessandria-della-rocca-comunita-sconvolta-per-lomicidio-busciglio-fermato-pietro-leto-ft#z6wjtlgTqh2KqBT2.99