Al medico agrigentino Angelo Territo il “Best Paper on Clinical Research”

In occasione del congresso Europeo di Urologia 2019, tenutosi a Barcellona tra il 15-19 marzo, il dott. Angelo Territo, specialista in Urologia, ha ricevuto il premio “Best Paper on Clinical Research”. Si tratta di un importante riconoscimento della Società Europea di Urologia conferito per la migliore pubblicazione scientifica dell’anno.

Nello specifico, il dott. Territo ha ricevuto tale premio per la sua attività di ricerca scientifica relativa alla chirurgia robotica nel trapianto di rene. L’articolo pubblicato ed oggetto del premio riporta i risultati di uno studio multicentrico, mai realizzato prima nel Mondo, sulla chirurgia robotica applicata al trapianto di rene. Lo studio ha coinvolto diversi centri urologici europei che collaborano con l’Ospedale Fundació Puigvert di Barcellona, centro leader in Europa sul tema.

Presso la Fundacio Puigvert, infatti, nel 2015 l’equipe diretta dal dott. Breda (di cui il dott. Territo fa parte) realizzò, per la prima volta in Europa, il primo trapianto renale con tecnica robotica.

Attualmente tale gruppo di studio multicentrico europeo (RAKT ERUS Group), di cui fa parte il dott. Territo, conta più di 10 centri in Europa e, sotto la guida del pioniere dr. Breda, lavora incessantemente su tale tecnica emergente, applicabile nei pazienti affetti da insufficienza renale cronica da sottoporre a trapianto di rene.

ALCUNE INFO SU DI ME

Il dott. Angelo Territo, 32 anni, originario di Licata, è specialista in Urologia.

Lavora all’estero da alcuni anni (dal 2015), perfezionandosi in chirurgia urologica mini-invasiva (endourologia, laparoscopia e robotica) tra la Spagna e l’Olanda.