Akragas, Vella torno alle mie condizioni

«Tornare in società?  Lo farei solo per amore dell’Akragas, per completare la stagione e rilanciare il progetto, nella consapevolezza che intavolare una trattativa adesso è molto complicato. Penso – aggiunge Vella – che dopo tutti i proclami lanciati, Giavarini avrebbe dovuto, per rispetto dei tifosi e della squadra, quantomento completare la stagione ».

L’imprenditore Angelo Vella, ex vicepresidente del club, fra i punti di riferimento della vecchia compagine che deteneva la maggioranza del pacchetto di quote, interviene sulle “questione Akragas” dopo l’ annunciata uscita di scena del socio di maggioranza Marcello Giavarini.

Vella però pone delle delle condizioni chiare : Fuori chi ha fatto da “padre padrone” e ripartire per rilanciare il progetto e renderlo duraturo nel tempo, con la cosapevolezza che si deve lavorare con passione, senza fare spese folli e non per guadagnarci a tutti i costi. 

«Fino adesso vedo solo un progetto fallimentare, sia sul piano calcistico che dell’immagine, bisogna lavorare invece guardando ai modelli di SudTirol ed Entella. Investono sui giovani ma prendono calciatori di categoria e ottengono risultati. Attualmente vedo tutto complicato ma se ci sono le condizioni e altri imprenditori vorranno affiancarmi sono pronto a ripartire». (DV)



In questo articolo: