Akragas – Paganese non sarà la partita della vita, però….

Akraga: Domenica non sarà la partita della vita, però….

di Eugenio Cairone

Dopo aver lavorato serenamente sul campo di Fontanelle, uno stadio che sebbene non regolamentare risulta comunque abbastanza gradevole per gli allenamenti, mister Lello Di Napoli, in vista dell’incontro di domenica con la Paganese, ha incontrato i giornalisti nella sala stampa dell’Esseneto.

L’allenatore ha fatto il punto sulle  condizioni fisiche dei propri ragazzi.

Cocuzza, ad esempio, partirà con i compagni ma è difficile che possa giocare cosi come il Capitano Daniele Marino.

Riguardo Marino il mister ha detto “E’ un giocatore del quale non si può fare a meno”. Il tecnico biancoazzurro sa delle difficoltà che si presenteranno domenica a Pagani avendo di fronte una squadra in cui gioca un certo Reginaldo e il portiere Marrocco dal quale, ha precisato Di Napoli, nascono le ripartenze dei compagni. Insomma non sarà sicuramente una passeggiata anche se l’Akragas non starà a guardare.

Su come affrontare la Paganese, Di Napoli ha dimostrato di avere le idee chiare. L’augurio di tutti ad Agrigento è che dalla Campania arrivi un segnale forte per l’ambiente aiutando chi sta lavorando per salvare il giocattolo.  

Eugenio Cairone



In questo articolo: