Akragas- Misilmeri è da ripetere

Il direttore di gara Clemente Cortese ieri sera ha fatto rientro a casa nella sua Bologna, dopo essere stato sottoposto agli esami di rito all’ospedale di Agrigento che hanno dato esito negativo. Le sue condizioni di salute non destano particolari preoccupazioni. L’arbitro, al termine del primo tempo della gara Olimpica Akragas – Don Carlo Misilmeri, non ha fatto più rientro in campo a causa di una violenta pallonata al volto che lo aveva lasciato stordito al 40esino minuto di gioco. Il fischietto bolognese era stato subito portato in ospedale con l’ambulanza per accertamenti che hanno fortunatamente dato esito negativo. L’arbitro non ricordava più neppure dov’era. Era in completo stato confusionale. Dopo le cure dei sanitari dell’ospedale, l’arbitro si è ripreso e con il privo volo utile di domenica sera ha fatto rientro a casa. La partita, prima di essere sospesa, era sul punteggio di 2 a zero per i biancazzurri. Il match si dovrà rigiocare dal primo minuto. (Olimpica Akragas)