Agrigento, sorpreso a buttare immondizia fuori orario diede false generalità: a processo agrigentino

Il fatto risale agli inizi dell’estate 2016 quando, funzionari della polizia locale di Agrigento addetti al nucleo illeciti ambientali, notavano lungo la via Mazzini un soggetto intento a depositare rifiuti nel cassonetti fuori dall’orario previsto dall’ordinanza comunale. Gli agenti, dopo aver contestato all’uomo la violazione, richiedevano al trasgressore i documenti per l’identificazione dei quali, tuttavia, era sprovvisto.

L’agrigentino, scrive Grandangolo, però , rifiutava di firmare il verbale dichiarando solo a voce le proprie generalità con un cognome e una residenza diversi da quelle reali. In seguito ad un controllo più specificato effettuato dai vigili urbani presso l’archivio dell’anagrafe è emerso che in realtà l’agrigentino avesse dichiarato il falso fornendo indicazioni totalmente diverse.

L’udienza preliminare è fissata per il prossimo 10 maggio innanzi al giudice Alessandra Vella. L’indagato potrà chiarire le sue giustificazioni o ammettere i fatti.