Agrigento, “sono pericolosi per la sicurezza”: provvedimenti della Questura

L’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine della Questura ha applicato i seguenti provvedimenti di competenza del Questore di Agrigento a soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica.

In particolare, sono stati applicati i seguenti provvedimenti:

AVVISI ORALI

ai sensi dell’art. 3 del D. L.vo 159/2011,

con il quale il Questore di Agrigento avvisa il destinatario dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge.

 

D.V., classe 1948, abitante a Siculiana, con precedenti per: lesioni personali, minaccia, minaccia-stalking, attività digestione di rifiuti non autorizzata;

G.F., classe 1987, abitante ad Agrigento, con precedenti per: violazione delle norme in materia di stupefacenti, ricettazione, lancio di materiale pericoloso, resistenza a Pubblico Ufficiale, favoreggiamento personale e lesioni aggravate;

 

L.M.D., classe 1993, abitante a Realmonte, con precedenti per:  associazione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente, furto e lesioni aggravate;

G.K., classe 1994, abitante a Santa Margherita Belice, con precedenti per: furto aggravato con strappo e lesioni personali, furto e violazione delle norme in materia di stupefacenti;

N.G., classe 1996, abitante a Menfi, con precedenti per: lesioni personali, invasione di terreni o edifici e violazione delle norme in materia di stupefacenti;

C.D., classe 1969, abitante a Villafranca Sicula, con precedenti per: furto aggravato, truffa aggravata ai danni dello Stato e falsità ideologica in certificati;

T.B., classe 1994, abitante a Menfi, con precedenti per: violazione delle norme in materia di stupefacenti e lesioni personali;

P.F.G., classe 1985, abitante a Licata, con precedenti per: ricettazione, guida in stato di ebbrezza alcolica , sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro e guida senza patente;

B.G., classe 1982, abitante a Camastra, con precedenti per: spendita e introduzione di moneta falsificata, rapina in concorso , evasione e violazione delle norme in materia di stupefacenti;

S.A., classe 1944, abitante a Naro, con precedenti per: minaccia, detenzione abusiva di armi, minaccia-atti persecutori, maltrattamento di animali, lesioni personali e poto di armi od oggetti atti ad offendere;

R.F., classe 1978, abitante a Licata, con precedenti per: truffa , lesioni personali, violazione degli obblighi di assistenza familiare, minaccia-atti persecutori, resistenza a Pubblico Ufficiale e violazione delle norme in materia di stupefacenti.