Agrigento, si rafforza la sezione Arbitri di calcio con 19 new entry

Si rafforza la sezione Arbitri di calcio di Agrigento. Hanno infatti superato gli esami ben 19 aspiranti direttori di gara che sono effettivi alla sezione Aia. Tra i 19 promossi ci sono molti ragazzi con una media di età di 16 anni che arricchiscono l’organico provinciale e sono pronti ad esordire nelle prossime settimane dopo aver sostenuto i test atletici. Ottimi risultati nei quiz e nelle prove orali sostenuti alla presenza del presidente della Commissione designato dal Comitato regionale arbitri, Antonino Ignazzitto e dagli altri tre componenti Gero Drago, presidente della sezione; Antonio Lalomia, vice presidente e Calogero Giardina segretario. “Tanti i genitori presenti – dice il presidente sezionale, Drago – a dimostrazione che il nostro mondo entusiasma anche le famiglie che vedono nel nostro ambiente un posto sano dove maturare e crescere. Un ringraziamento particolare va ad Antonino Costanza che ha svolto il corso presso la sezione, a Calogero Lupo e Pietro Bennici che hanno seguito i ragazzi di Casteltermini e Canicattì”. Intanto è stata una giornata d’intenso lavoro quella svolta dai giovanissimi arbitri di calcio a disposizione dell’organo tecnico provinciale della sezione Aia di Agrigento. Si è infatti svolto a Canicattì il raduno di metà campionato. Prima parte dedicata alla preparazione atletica, sotto la guida del referente atletico Davide Mongiovì e gli esperti consigli di Antonino Costanza, Emanuele Pedalino e Andrea Varisano, poi si sono svolti i test atletici. La seconda parte tutta di natura tecnica, comportamentale si è svolta al Palazzo Stella dove sono stati esaminati video didattici, effettuati i test tecnici, i video quiz e trattato una lunga parte di comportamenti da tenere dentro e fuori dal campo. Gli arbitri hanno seguito con attenzione gli interventi del presidente Gero Drago e
dell’organo tecnico Lillo Giardina. Arbitri impegnati anche nel sociale. La sezione Aia ha donato ai bimbi poveri del volontariato Vincenziano numerosi giocattoli che vanno ad arricchire la ludoteca Vincenziana di Agrigento e beni di prima necessità come omogenizzati, biscotti prima infanzia, pannolini etc. “Il tutto – spiega Gero Drago – grazie ad un iniziativa promossa dal consiglio direttivo sezionale che ha coinvolto tutti gli associati ad una raccolta fondi benefica . Grande l’entusiasmo dei numerosi bambini e delle responsabili del centro Vincenziano. I gruppi di volontariato Vincenziano tra i vari servizi si occupano di portare avanti la suddetta ludoteca, che ospita bambini da zero a 3 anni “bisognosi”. Dopo la consegna effettuata da una delegazione della Sezione agrigentina la direzione della San Vincenzo ha consegnato una lettera dove esprime gratitudine”. Il presidente Gero Drago si è impegnato a ripetere nel futuro altre iniziative che abbiano come scopo l’aiuto per chi ha più bisogno perché “l’Aia – dice – deve essere anche portatrice di valori “ sociali “ che guardino aldilà dell’aspetto sportivo ed associativo”