Agrigento, nuovi scavi alla Valle e al via ai lavori per le fontane di acqua potabile

Nuovi scavi attorno alla Valle dei Templi di Agrigento per far emergere tesori che ancora sono nascosti.

Si scava a sud della collina dove sarebbero ancora sotto terra oggetti ed altro del passato, in particolare risalenti all’epoca Paleocristiana. Un anno fa, per il progetto scavi archeologici vennero stanziati 404 mila euro che riguardavano anche interventi di restauro, manutenzione e conservazione del patrimonio.

Adesso si dovrà provvedere alla gara d’appalto con base d’asta di quasi 321 mila euro e gli scavi dovrebbero durare 60 giorni.

Intanto sempre nella Valle, secondo quanto riportato dal quotidiano Giornale di Sicilia, sono in corso i lavori per portare l’acqua potabile, sistemando anche delle fonatanelle stradali. Durante gli scavi per la realizzazione della posa della condotta sono emerse strutture archeologiche consistenti in setti murari con diversi orientamenti e diversa fattura.  E’ questo il motivo per il quale il Parco ha optato per una perizia di variante.  Dunque è stata riscontrata la necessità della salvaguardia dei beni ritrovati e la conseguente variazione. Naturalmente è stato pure necessario aumentare i soldi necessari poichè per il progetto il Parco Archeologico aveva già stanziato oltre 80 mila euro.