Agrigento, nuova scoperta nella Valle dei Templi: doccione a forma di testa di leone

Un altro piccolo grande tesoro scoperto nell’area archeologica della Valle dei Templi. Della magnifica città di Akragas sappiamo ancora poco e della sua ricchezza è emersa soltanto una piccola parte“.

Lo afferma il Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, dopo il ritrovamento di un importante reperto durante gli scavi archeologici nell’area del Tempio Romano. Si tratterebbe di un doccione con la forma di una testa di leone.

Gli scavi condotti all’interno del Parco archeologico – afferma il primo cittadino – confermano che gli investimenti sono sempre fruttosi e spesso anche sorprendenti, come nel caso di questo recente ritrovamento. Agrigento è per gli studiosi del mondo antico, per gli storici e per gli archeologi un luogo straordinario in cui la ricerca è stimolante, avvincente“.

È un luogo in cui la scienza produce bellezza e in cui la creatività dei nostri antenati torna a stupire e a donare la gioia della scoperta. Agrigento è bellezza in molteplici forme. Bisogna pensare a dar valore e a far economia di questa bellezza, isolando chi dal mettere in evidenza difetti, vizi e storture pensa di trarre vantaggi o ottenerne visibilità personali a danno della collettività, o chi scioccamente esprime giudizi superficiali e affrettati con leggerezza, senza comprenderne gli effetti devastanti sulla città e sul suo glorioso passato, ammirato da tutto il mondo“, conclude Firetto.