Agrigento, movida “selvaggia”: rotto vaso e continui schiamazzi

Incursione vandalica, sabato notte, in via Vela, lungo la scalinata che dalla via Porcello conduce in via Atenea, a pochi passi dai locali della “movida”. Un gruppetto di ragazzi, verosimilmente, tutti sotto gli effetti di alcolici, ha sradicato dal muro un vaso decorato, con all’interno delle piante. Poi l’hanno scagliato giù per le scale, rompendolo in mille pezzi. Il vaso era stato collocato dal titolare di un bed and breakfast per abbellire la zona.

I responsabili non hanno avuto nemmeno rispetto per un lutto, che ha colpito il vicino ristorante, strappando un manifesto funebre, lasciato sulla saracinesca d’ingresso dell’attività lavorativa.

E altri ragazzi ubriachi, si sono lasciati andare a schiamazzi nella zona di Porta di Ponte. Un residente, esasperato, ha gettato un secchio d’acqua addosso alla comitiva. Per tutta risposta i giovani, fuori di sé, hanno cominciato ad intonare slogan contro il cittadino, con tanto di minacce.