Agrigento KO a Casale, Cagnardi: abbiamo sbagliato l’approccio alla partita

Treviglio scavalca Agrigento, mentre Biella, prossimo avversario al PalaMoncada, si allontana di ben 4 lunghezze. Attualmente, compresa la MRinnovabili, sono 5 le squadre appaiate a 18 pt. La squadra di Devis Cagnardi deve sgomitare con Treviglio appunto (avanti per una migliore classifica avulsa), Casale Monferrato e Torino. Attenzione alle spalle, c’è Tortona a quota 16.

La sconfitta maturata con la Junior quindi, costringe la MRinnovabili ad un Natale di duro lavoro. Il 29 infatti, sarà sfida con la capolista ed Agrigento non può permettersi di perdere terreno. Il girone Ovest, anche dopo la prima giornata di ritorno, si conferma equilibratissimo, con un livellamento verso l’alto, vietato rilassarsi, nonostante Trapani continua a perdere terreno, l’altra siciliana, Capo D’Orlando, ha cominciato a vincere.

La sconfitta contro la Junior Casale, dice che la squadra di Cagnardi, è sempre stata costretta ad inseguire, ad eccezion fatta del terzo periodo. Nel finale i biancazzurri riescono a ricucire fino a quattro lunghezze dai padroni di casa. La partita termina però con il punteggio di 85 a 76, grazie alle prodezze di Sims e Martinoni. Tutto questo, nonostante  Agrigento sia riuscita a portare ben cinque giocatori in doppia cifra. Cagnardi dovrà riflettere molto sul lavoro difensivo. Agrigento ha fin qui dimostrato che quando esprime il massimo del suo potenziale, riesce a portare a casa le partite. C’è da lavorare sull’equilibrio difensivo che questa volta è mancato.

“Devo fare i complimenti agli avversari – commenta Devis Cagnardi – che hanno giocato una partita solida e constante. Ci hanno sempre cacciati dietro quando abbiamo provato a ricucire. Era ovvio che Casale venendo da una striscia negativa impattasse la partita con una forte emotività. Concedergli 25 punti nel primo quarto ha dato a loro ulteriore fiducia. Questo ha condizionato la nostra partita. Facciamo autocritica – abbiamo cominciato la partita nel modo sbagliato, impensabile pensare di venire a vincere qui subendo tutti questi punti”.

Sims e capitan Martinoni hanno totalizzato 40 punti in due. In doppia cifra anche Roberts e Denegri. Con questa vittoria i rossoblu agganciano in classifica proprio i siciliani, a -4 dalla capolista Biella.

“Abbiamo vinto una partita importante” ha detto alla fine coach Mattia Ferrari “Oggi Agrigento ha dimostrato perchè è così in alto in classifica, perchè è una squadra che riesce ogni domenica ad andare oltre i suoi limiti. Noi abbiamo fatto delle scelte difensive molto precise e secondo me siamo stati bravi, infatti siamo rimasti in vantaggio dall’inizio alla fine.  Non posso che fare i complimenti alla mia squadra, perchè ha fatto una settimana di lavoro importante, provando a giocare contro quelli che sono i nostri limiti. Le ultime partite ci hanno sicuramente lasciato dell’amaro in bocca, però secondo me la squadra ha risposto dal primo possesso in maniera matura e ha vinto una grande partita con grande merito.”

Per Agrigento prossimo impegno domenica 29 proprio contro Biella, prima del torneo con 22 punti (undici vittorie e tre sconfitte nel suo rullino di marcia fino ad ora). L’occasione per ritornare vicina alla vetta del girone ovest. (*DV*) Domenico Vecchio