Agrigento ha già la testa ai playoff, Varese domata 88-69

La Fortitudo è già proiettata ai playoff. Netta vittoria su Varese 88 a 69 

di Michele Bellavia

Cala il sipario sulla stagione regolare. La Fortitudo Agrigento si aggiudica il match contro la Robur et Fides Varese con il punteggio di 88 a 69, senza alcun beneficio ai fini della posizione finale della classifica – ormai definita con il granitico secondo posto nel girone B – e in attesa dei play-off. Ad ogni modo, contro i lombardi, coach Catalani ha potuto verificare la condizione dei propri giocatori in vista della post-season con ottime prove di Veronesi (28 punti) e Saccaggi (19). Sul versante opposto, Varese paga le pesanti assenze legate al Covid-19 dei suoi giocatori chiave, non riuscendo, così, a tirarsi fuori definitivamente dalle zone calde della classifica. Starting five inedito di coach Catalani con Cuffaro, Saccaggi, Veronesi, Chiarastella e Rotondo; i gialloblù sotto la guida del 1° assistente coach Marco Bardelli, sono ampiamente rimaneggiati e scendono in campo con Gergati, Maruca, Trentini, Antonelli e Allegretti. I biancazzurri sono subito caldi nel primo quarto chiuso a proprio favore sul 27 a 23. Nella seconda frazione la Fortitudo si scatena con Saccaggi e Veronesi implacabili dall’arco, firmando il break del +6 a metà frazione; gli ospiti provano a non naufragare aggrappandosi ad un ottimo Allegretti ma, alla seconda sirena, sono sotto di 14: 49 – 35 il punteggio. Nella ripresa, la Fortitudo si inceppa mentre, sul versante opposto, gli ospiti mettono a segno un break di 10 punti che costringe coach Catalani al time-out. La strigliata ha effetti immediati e Agrigento torna a macinare gioco trovando l’allungo (+9) con cui chiude la terza frazione (64 – 55). Ultimo quarto senza storia, con un roster inedito che vede protagonista un ottimo Tartaglia (6 punti), buono solo per le statistiche e per aggiornare sul +29 il massimo vantaggio biancazzurro fino alla sirena che chiude il match (88 – 69). Se la Fortitudo consolida il secondo posto, Varese, al secondo k.o. di fila, è già focalizzata sui recuperi delle prossime partite, decisive per ottenere la salvezza diretta. I biancazzurri adesso potranno concedersi una piccola tregua prima dell’avvio della post-season fissato per il 16 maggio.

M Rinnovabili Agrigento 88

Robur et Fides Varese 69

M Rinnovabili Agrigento : Rotondo 8, Bellavia, Cuffaro 1, Peterson 6, Tartaglia 6, Mayer, Chiarastella 8, Ragagnin 5, Indelicato, Veronesi 28, Saccaggi 19, Costi 7. All.: Catalani.

Robur et Fides Varese:  Veronesi, Sorrentino 4, Allegretti 23, Macchi 2, Maruca 20, Alesina 2, Trentini 4, Antonelli 6, Albique 2, Gergati 6. All.: Bardelli 

Arbitri: Silvio Faro e Leonardo Marcelli

Note: parziali: 27-23, 22-12, 15-20, 24-14