Agrigento: che fine hanno fatto le interrogazioni del consigliere Gibilaro?

Ecco di seguito nota stampa del Consigliere di Agrigento Gerlando Gibilaro con la quale chiede all’Amministrazione Comunale, regolamenti alla mano, il reperimento di tutte le sue interrogazioni presentate e che ad oggi non hanno ottenuto alcuna risposta

“Il Consigliere Comunale Gerlando Gibilaro, nel quadro delle attribuzioni previste dalla legge, dal Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale e dello Statuto del Comune di Agrigento nell’esercizio delle funzioni di sindacato e di controllo che interessano la collettività e l’attività dell’Ente, ha presentato e protocollato ai sensi dell’articolato del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale e dello Statuto del Comune di Agrigento, numerose Interrogazioni che ad oggi non hanno ricevuto alcuna risposta da parte dell’Amministrazione comunale pro tempore.

Con la presente, Gibilaro chiede, all’Amministrazione comunale di attivare tutte le procedure tecniche e amministrative tese al reperimento di tutte le interrogazioni presentate, nonché le ricevute di trasmissione delle stesse all’Ufficio di Gabinetto del Sindaco.

Pertanto, alla luce delle considerazioni sopra esposte, nonché degli articoli 5 e 30 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale e dell’Art 20 dello Statuto del Comune di Agrigento, il Consigliere Gerlando  Gibilaro chiede, altresì,  all’ Ufficio di Presidenza del Consiglio e agli uffici competenti, l’attuazione, nel Comune di Agrigento, dell’art 30 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, che testualmente recita: “Il Presidente del Consiglio trimestralmente riferisce al Consiglio sulla situazione relativa a interrogazioni…ecc,ecc.” considerato- fa notare Gibilaro-  che ad oggi, tale disposto non è stato applicato e attuato”.