Foibe. Giorno del ricordo nella prefettura di Agrigento

Foibe. Giorno del ricordo nella prefettura di Agrigento
di Eva Di Betta

Si è svolta stamane in Prefettura la giornata commemorativa delle vittime delle Foibe.
Ospiti del dott. Dario Caputo, Prefetto di Agrigento, istituzioni civili e militari e scuola d’ogni ordine e grado si sono affiancati in ricordo di questa dolorosa pagina storica.
Per farne memoria, perché l’unico modo per non dimenticare è raccontare.
E la storia, ciò che è stato, si tramanda tenendo vivi e a mente gli eventi.
Riuniti in sommesso e composto silenzio, con l’unico deciso grido volto contro ogni forma di violenza e ripudio verso la lotta armata.

Momenti pieni d’emozione hanno scandito la mattinata. [VIDEO]

Studenti dell’Istituto Scolastico Agrigento Centro, infanzia, primaria e secondaria e del liceo classico Empedocle hanno vissuto il ricordo recitando poesie, leggendo testi evocativi, raccontando la storia, tra le note dell’Inno di Mameli e la struggente melodia de” La vita è bella” eseguite dagli alunni.Commovente la testimonianza dell’istriano Svettini, in cui il ricordo delle tragiche Foibe vissute dai familiari è vivo ancora oggi. Carezzevole l’intervento del noto artista agrigentino Nino Bellomo.
Preziosi istanti, in cui, riuniti nel nome del passato, si opera immanenti nel tempo che ci è dato per essere ciascuno e tutti persone migliori.