Custodia cautelare in carcere per un agrigentino a seguito di ripetute violazioni

E’ costata cara, l’ultima violazione agli obblighi della sorveglianza speciale, a Giuseppe Camilleri, il giovane di 21 anni, di Agrigento, finito più volte nei guai per aver lasciato l’abitazione dove è ristretto agli arresti.

Il giovane, arrestato tre volte, nell’ultimo mese e mezzo, infatti, ha ricevuto la sgradita “sopresa” dell’aggravamento della misura disposta dal giudice del Tribunale di Agrigento, Gianfranca Claudia Infantino che, dopo l’ultimo episodio dell’altro ieri, ha disposto il carcere per il ragazzo.

Camilleri è stato dunque prelevato dagli agenti della Polizia di Stato e rinchiuso nel carcere di contrada Petrusa.