Agrigento, ambulanze tutte impegnate in soccorsi: “giovane ferito aspetta 40 minuti”

Le ambulanze restano bloccate in ospedale in attesa che si liberi la barella.

Giovane di 16 anni ferito a terra, dopo essere caduto col motorino, ambulanza che arriva dopo 40 minuti sul posto, in pieno centro ad Agrigento.

A riportata la notizia, in una articolo pubblicato nell’edizione odierna, è La Sicilia.

Sembra che il mezzo sia arrivato sul luogo del sinistro, in via Empedocle, solo dopo 40 minuti dalla chiamata ai centralini perchè in quel momento tutte le unità erano impegnate in attività di soccorso.

Non è la prima volta che accade un fatto del genere. Alcune settimane addietro, fatto analogo si era verificato in via Eolo a San Leone (leggi anche).

Purtroppo, spesso accade, che le ambulanze che hanno prestato un soccorso, restano bloccate in ospedale per attendere che si liberi la barella su cui hanno portato la persona soccorsa. Inutile dire che in ospedale dovrebbero essere dotati di attrezzature idonee per liberare immediatamente i lettini del 118. Questo però non avviene.

Il Comitato provinciale e regionale degli autisti soccorritori del 118, recentemente costituito, al primo punto delle proprie richieste ha messo proprio la creazione di un box di ripristino dove collocare i colleghi inidonei e barelle e presidi di ricambio che libererebbero subito le ambulanze.

LEGGI ANCHE: