Agguato fallito a Favara, i killer sparano ma senza uccidere

L’agguato è avvenuto in serata in via Torino. La vittima è riuscita a fuggire, qualcuno l’ha accompagnato in ospedale.

Favara. Si torna a sparare in strada. Due sparano, il terzo è alla guida del fiorino. Sono le 22, in via Torino si spara con un kalašnikov e una pistola calibro 9. Obiettivo dei sicari Carmelo Nicotra, 35 anni . Secondo una ricostruzione più approfondita, dettata dalla scia di bossoli rimasta sulla strada, i killer avrebbero atteso Nicotra a poca distanza dal suo magazzino ed appena lo hanno visto arrivare hanno subito sparato per ucciderlo, ma fallendo. Nicotra ha avuto il tempo di alzare metà saracinesca.

Solo ‘grazie’ all’imprecisione di chi è entrato in azione si è scongiurato l’ennesimo morto ammazzato dalla criminalità organizzata.

 La pioggia di proiettili ha solo ferito, seppur in maniera grave, al gluteo la vittima. Quest’ultima ha avuto la forza, benchè gravemente ferita, di scappare e sottrarsi a sicura morte. E’ stato già operato dai medici dell’ospedale di Agrigento. Si salverà. L’uomo ferito è stato soccorso da qualcuno (non è stato volutamente rivelato il nome) che ha trasportato Nicotra nei pressi dell’ospedale San Giovanni di Dio (non dentro l’ospedale, con il chiaro intento di non farsi identificare) dove l’uomo ferito è stato notato da una coppia di fidanzati che ha dato l’allarme. Immediatamente sono scattate le indagini svolte da Carabinieri e Squadra mobile. Il mancato omicidio si inquadra in una lotta tra bande rivali che si contendono la piazza .