Aggredita e picchiata finisce in ospedale

Aggredita nella struttura d’accoglienza in cui è ospite, resta ferita, e finisce al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. Una tunisina, quarantacinquenne, ai medici ha riferito di conoscere l’aggressore. I sanitari le hanno diagnosticato un brutta contusione addominale. Guarirà, secondo il referto, nel giro di pochi giorni.

Resta inevitabilmente da chiarire cosa sia accaduto, e soprattutto chi è stato a scagliarsi contro di lei. Referto e segnalazione di aggressione, fatta appunto dalla quarantacinquenne, ospite di un centro per immigrati, di Palma di Montechiaro, al momento dell’arrivo al presidio sanitario, sono stati già acquisiti dalle forze dell’ordine.

Gli investigatori dovranno procedere a ricostruire cosa sia effettivamente accaduto nella struttura. La donna dovrà però comunque formalizzare querela di parte, perché per i giorni di prognosi che le sono stati diagnosticati non c’è la procedibilità d’ufficio. La ferita conoscerebbe la persona che l’ha appunto aggredita, colpendola a calci e pugni.