Accusato di peculato, dirigente comunale dal gup

Il pubblico ministero Cecilia Baravelli ha chiesto il rinvio a giudizio dell’architetto Rosario Monachino, responsabile del settore Lavori pubblici del Comune di Aragona, accusato di peculato.

L’imputato, difeso dall’avvocato Giuseppe Scozzari, si sarebbe appropriato di alcune reti metalliche, e di paletti di proprietà dell’ente, che erano destinati al ripristino del ponte Zammuto, facendoli trasportare da tre operai del Comune, nella sua abitazione.

Il fatto è stato accertato lo scorso 5 maggio dopo un controllo dei carabinieri. Il processo, è iniziato davanti al Gup del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ed è stato subito aggiornato al 18 novembre.