Abusivismo edilizio, denunciate due coppie di coniugi

Una ha ampliato un immobile, l’altra ha costruito un manufatto. Entrambe abusivamente. I carabinieri della Stazione di Lampedusa, nell’ambito dei consueti controlli finalizzati al contrasto dei reati in materia di abusivismo edilizio, hanno denunciato a piede libero, alla Procura della Repubblica di Agrigento, due coppie di coniugi residenti sull’isola, ritenuti responsabili di abusivismo edilizio.

In un caso è stato accertato che marito e moglie, rispettivamente di 45 e 43 anni, avevano ampliato un immobile di loro proprietà, già sottoposto a sequestro, senza alcuna autorizzazione o concessione da parte degli enti locali preposti, né dall’Autorità giudiziaria, che aveva disposto il sequestro.

Nell’altro caso, invece, una coppia di 40 e 47 anni aveva costruito un fabbricato ricadente su un’area di circa 90 metri quadrati costituito da blocchi cementizi e delimitato da un muretto a secco, anche qui senza aver ottenuto alcuna concessione o autorizzazione. Gli immobili oggetto di accertamento sono stati posti sotto sequestro.