Abusi sessuali e stalking sulla ex, imputato in lacrime si difende

Ha raccontato la sua versione della vicenda scoppiando in lacrime davanti al collegio giudicante del Tribunale di Agrigento.

Udienza, ieri, presso il palazzo di giustizia di via Mazzini, riguardante una storia di presunto stalking e violenza sessuale che vede alla sbarra un empedoclino denunciato dalla propria ex moglie, madre dei propri figli.

L’uomo, accusato di fatti gravissimi, ha raccontato di essere stato lui la vittima delle violenze della ex moglie che l’avrebbe aggredito verbalmente, ma anche fisicamente, e che l’ha cacciato fuori di casa.

“Non avrei potuto farle mai del male. E’ la madre dei miei figli, non potrei”. Si è difeso così l’empedoclino che contesta e si difende dalle accuse nel corso dell’udienza tenutasi a porte chiuse.

Al termine dell’escussione dell’imputato, il giudice ha stabilito la prossima udienza per il 14 marzo venturo quando dovrebbe tenersi la requisitoria dell’accusa.