Abbandono illecito di rifiuti, si intensificano le azioni di contrasto: elevate 34 sanzioni

A seguito del posizionamento di impianti di videosorveglianza, nell’ambito delle azioni rivolte al contrasto dell’abbandono illecito di rifiuti sul territorio comunale di Canicattì, gli agenti della polizia Municipale, guidati dal commissario Patrizia Sola, hanno comminato ai trasgressori 34 sanzioni amministrative dell’importo di 600 euro ciascuno. “Le azioni dirette al contrasto di questo fenomeno odioso ed inaccettabile continueranno e saranno intensificate – dice l’assessore alla polizia Municipale, Alberto Tedesco -. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Corbo non intende tollerare che il nostro territorio sia lordato dall’inciviltà di pochi, nei confronti dei quali è rivolto il biasimo e la condanna di tutta la comunità. Chi si macchia di questo atto ignobile che, oltre ad offendere la città distrugge il territorio in cui viviamo, sappia che sarà identificato e sanzionato e, nei casi previsti dalla normativa vigente, immediatamente denunciato alla Procura della Repubblica di Agrigento”.