Un’estate di successi per “Ombre”

Continua a riscuotere successo la produzione della Fondazione Teatro Pirandello “Ombre” di Gaetano Aronica e Adriana Sabbatini, sabato scorso in scena nella splendida location del Museo Archeologico della Badia di Licata per l’ultimo appuntamento estivo. Lo spettacolo, che questa estate ha toccato diverse tappe della provincia di Agrigento, ha visto sul palcoscenico due personaggi, un giudice siciliano e una studentessa in attesa di discutere la tesi all’università di Milano. Due anime, due storie, due mondi apparentemente distanti che, viaggiando su due rette parallele e piani distinti, sembrano non potersi incontrare mai. Alle spalle i loro ricordi, le loro emozioni, le occasioni perdute che affiorano dall’ombra del passato componendo, in un crescendo quasi hitchcockiano, il puzzle delle loro vite a cui però manca il segmento finale. Quello, che solo all’ultimo minuto renderà tutto chiaro, dando vita a un epilogo inatteso carico di tensioni emotive. “Grazie alla Compagnia del Teatro Pirandello di Agrigento – afferma Gaetano Aronica – che ha concluso a Licata questa straordinaria avventura con la promessa di ritornare presto sul campo per continuare a contribuire attivamente alla rinascita della nostra Sicilia, con la forza delle idee e i sentimenti più nobili”.  Protagonisti di questa produzione, insieme all’attore di fama internazionale Gaetano Aronica, sono Franco Bruno, Emanuele Carlino, Silvia Frenda, Marcella Lattuca, Fabrizio Milano, Viola Provenzano e Nicola Puleo. Le scene e i costumi sono di Flavia Cocca, l’assistente alle scene e costumi Francesco Di Stefano. Il successo riscosso da questa produzione è stato da stimolo per l’intera governance della Fondazione Pirandello che, grazie anche a questo progetto, ha già deciso – com’è noto – di continuare ad investire in questa direzione, forte del prestigioso riconoscimento dal parte del Ministero della Cultura quale teatro di produzione a livello nazionale.