Tribunale del Riesame annulla l’arresto per l’avvocato Arnone

Il tribunale del riesame di Palermo ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per estorsione nei confronti dell’avvocato Giuseppe Arnone, ex consigliere comunale di Agrigento e leader degli ambientalisti. Arnone era stato arrestato il 12 novembre con l’accusa di estorsione a una collega.

Secondo gli inquirenti, scrive il GDS. Arnone sarebbe stato sorpreso mentre chiedeva a una sua collega, l’avvocato Francesca Picone, 50mila euro promettendo in cambio che non avrebbe alzato clamore mediatico su una vicenda giudiziaria in cui la Picone è imputata di irregolarità nei confronti di alcuni clienti successivamente assistiti da Arnone.

L’inchiesta è coordinata dal procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio. Arnone è un personaggio molto noto in città: è stato leader degli ambientalisti agrigentini e candidato a sindaco.