Teatro Pirandello: ovazione per “La volpe e il leone”

Foto di Calogero Longo

Lo spettacolo è risultato applauditissimo dal pubblico che ha gradito “Il duello di Shakespeare contro Cervantes”.

Parliamo dell’allestimento in scena al Pirandello per l’ottavo appuntamento della stagione. Diretto da Stefano Reali sul palcoscenico attori che non hanno certo bisogno di presentazioni.

Da Giuseppe Zeno a Ruben Rigillo e al papà, il grande Mariano Rigillo.

Ma c’è una presenza femminile che ha riscosso gli appalusi del pubblico, del “suo” pubblico perché agrigentina di bella presenza, una delle attrici più brave del Teatro Pirandello e se lo dice Gaetano Aronica bisogna crederci.

Teatro Pirandello, un duello…di successo con Zeno, i Rigillo e Silvia Frenda

La protagonista è Silvia Frenda.

Del mistero raccontato da Stefano Reali è stato detto tutto.

A noi interessa qui raccontare l’esperienza che hanno vissuto i protagonisti a cominciare da Ruben Rigillo cortese e simpatico quando gli chiedi foto e autografo e soddisfatto per l’accoglienza che gli ha riservato il pubblico presente.

Accoglienza calorosa naturalmente riservata a Mariano il genitore maestro.

E poi Giuseppe Zeno, un attore straordinario che per la prima volta ha messo piede al Pirandello quasi sorpreso dal calore del nostro pubblico che lo ha applaudito dall’inizio alla fine.

“Ringrazio il pubblico – ci ha detto – per l’accoglienza davvero calorosa”.

Camerini alle prese con chi ama lo spettacolo e i suoi protagonisti.

E torniamo alla protagonista di casa, la simpatica Silvia Frenda già protagonista di “Luna Pazza”, Vestire gli ignudi” e “We can be heores” produzioni della Fondazione presieduta da Gaetano Aronica.

Ed è stato Aronica ad avere parole di elogio per Silvia. “Una nostra attrice – ha detto Gaetano Aronica – dopo regolare provino a Roma, misuratasi con la concorrenza nazionale viene scelta e torna nel nostro Teatro con uno spettacolo ospite cosi importante e siamo particolarmente orgogliosi”.

Si, orgogliosi come tutti gli agrigentini di aver conosciuto un’altra promettente figura del mondo teatrale grazie proprio a Gaetano Aronica, lui che è un vanto per la città di Agrigento e non solo per avere saputo rilanciare il teatro dalle nostre parti.