Succede così a Licata

Succede così, all’improvviso, perché la natura ti stupisce e ti ripaga degli sforzi e dei sacrifici che hai fatto per accudire, custodire, accarezzare un nido con le uova di mamma tartaruga marina, che lo scorso 23 luglio aveva deposto sull’arenile della Rocca a Licata.
Ne hanno contate in poco tempo 86, ma ancora se ne attendono in uscita, e per tutta la notte e per i prossimi giorni sarà lieve l’attesa dei nuovi piccoli.
A scoprire la schiusa sono stati i volontari del WWF di Licata che, guidati dall’immenso e onnipresente Gino Galia, stavano montando il corridoio con le reti di protezione verso mare, per accompagnare le neonate alla vita. Accortisi dei primi sintomi precursori alla schiusa, quali la depressione della sabbia in corrispondenza della camera di incubazione, hanno dovuto accelerare il montaggio di reti e paletti, appena in tempo per vedere emergere da sotto la sabbia decine e decine di tartarughine, ammucchiate e in ordine sparso, per dirigersi verso le acque del Mediterraneo, che le ha accolte sotto lo sguardo incantato dei volontari del WWF.
Testimoni di natura.
È la conferma che la bellezza della natura ci Proietta verso un’infinità gamma di sensazioni ed emozioni profonde da scoprire e vivere.
Volontari per natura.

Giuseppe Mazzotta
Presidente WWF Sicilia Area Mediterranea