Rapine e furti nell’agrigentino: nuovo arresto della polizia

La Polizia di Stato in data di ieri ha tratto in arresto Roberto Onolfo (FOTO), in esecuzione ad un’O.C.C.C. emessa dal GIP  del Tribunale di Agrigento, Vella, lo scorso 9 maggio.

La cattura, ad opera della Squadra Mobile di Agrigento, diretta da Giovanni Minardi, è avvenuta a poche ore dal rientro sul territorio nazionale dell’Onolfo per il quale, tra l’altro, era stato anche emesso un mandato di arresto  europeo.

L’uomo, infatti, lo scorso mese di febbraio era sfuggito agli arresti eseguiti dalla stessa Squadra Mobile nel corso dell’operazione denominata “Switch On”, nell’ambito della quale i tre correi dell’Onolfo,  Franco Lo Manto, Ignazio Rallo e Francesco Orlando furono fermati in esecuzione al fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica diretta da Luigi Patronaggio, a compendio di un’articolata indagine seguita dal sostituto procuratore Simona Faga.

Onolfo è ritenuto responsabile di associazione per delinquere finalizzata ai furti, rapine e ricettazione, rapina pluriaggravata in concorso, ai danni di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Siculiana che, nottetempo, veniva speronata dal gruppo di correi al fine di assicurarsi la fuga, nonché vari episodi di furti aggravati, perpetrati in vari Centri di questa Provincia.

 Roberto Onolfo è stato associato presso la Casa Circondariale di Agrigento.

LEGGI ANCHE : Speronano auto dei carabinieri a bordo di una Jeep e scappano: è caccia all’uomo

Furto a San Leone: Rizzo e Jovine non rispondono davanti al Gip