AgrigentoOggi

Presepe in via San Girolamo

Da qualche anno ho il piacere di trascorrere regolarmente, nel mese di dicembre, alcuni giorni ad Agrigento per assaporare il clima natalizio che mi ricorda i tempi felici della mia infanzia. Il comune, seppure con un po’ di ritardo e con l’aiuto di qualche privato, ha allestito un bell’albero di Natale e ha installato altrettante belle luminarie anche se ha saltato, rispetto agli anni scorsi, alcune strade come viale della Vittoria, via Matteotti e metà via Garibaldi. Mi ha, comunque, meravigliato molto la scarsa partecipazione dei commercianti di via Atenea che, salvo pochi casi, non hanno allestito le vetrine con luci e festoni come si fa in tutte le città. Ma quello che mi ha amareggiato di più è stato il mancato allestimento del presepe storico di via San Girolamo che è il più bello della città, da sempre visitato da centinaia di bambini e moltissimi cittadini di tutti i quartieri. La causa, mi è stato detto, è stato un intervento alle condutture idriche fatto da Girgenti Acque che ha prodotto rottura e l’allagamento del luogo dove è posto il presepe con danni ingenti (più di 5.000 euro) all’impianto elettrico, alle pregevoli statuette e ai relativi movimenti e alle casette in cartapesta. Mi è stato riferito che il presidente della G. A. Campione, avrebbe fatto un sopralluogo per constatare i danni prodotti e per porre rimedio ma fino ad oggi, sembra, non si sia visto perdendo così l’occasione di essere… Campione di rispetto e generosità verso gli abitanti del quartiere e dell’intera cittadinanza. Spero che, fra i suoi, immagino, molti impegni, trovi Il poco tempo occorrente per intervenire positivamente in modo che se non quest’anno, ma almeno l’anno prossimo, il quartiere possa festeggiare nel solito gioioso modo il Santo Natale che senza lo storico presepe tale non è.

Antonio Calma Pesaro-Agrigento