Pan di Spagna


Ciao a tutti cari lettori oggi vi propongo qualcosa di dolce, ed ecco a voi una ricetta base della pasticceria. Inizialmente credevo che pasticceria e cucina fossero due mondi a parte, che percorressero due strade diverse tutt’al più parallele e invece sono arrivato alla conclusione che sono due facce della stessa medaglia. Spesso pasticceria e cucina si incontrano nelle varie fasi delle preparazioni di alcuni piatti dolci o salati che siano. Definisco la pasticceria rigida e severa perché sei costretto a seguire delle regole tecniche e la ricetta in modo ben preciso se si vuole ottenere il miglior risultato. La cucina (pur essendo tecnica a livelli) è più istintiva più personalizzabile mi fa sentire libero e non ingabbiato. In conclusione un cuoco (anche un cuoco di casa) deve saper fare i dolci per essere completo, iniziando proprio dalle basi come ho fatto io.

Ecco a voi la ricetta del Pan di Spagna

Il Pan di Spagna è una preparazione base della pasticceria, dal gusto dolce e dalla consistenza soffice e spugnosa. Immancabile protagonista nelle preparazioni di svariate tipologie di torte, dolci tradizionali e moderni.

INGREDIENTI
per una tortiera dal diametro di 23cm

* 150 GR FARINA 00 (180W forza)
* 150 GR ZUCCHERO SEMOLATO
* 5 UOVA MEDIE INTERE (temperatura ambiente)
* 1 BUSTINA DI VANILLINA
* 8 GR LIEVITO PER DOLCI IN POLVERE
* 1 PIZZICO DI SALE

PROCEDIMENTO

Per prima cosa prendete le uova e separate gli albumi dai tuorli

Montate gli albumi a lucido con l’aiuto di una planetaria o sbattitore con un pizzico di sale e 1/3 di zucchero sino ad ottenere una consistenza spumosa e di neve ferma

Separatamente con l’aiuto di uno sbattitore lavorate i tuorli con il restante zucchero 2/3 e la vanillina sino ad ottenere un risultato finale spumoso

Dopo di che unite delicatamente i tuorli agli albumi aiutandovi con una leccapentole (paletta) effettuando movimenti dall’alto verso il basso facendo attenzione a non far smontare il composto.

A seguire aggiungete la farina e il lievito setacciati, amalgamando il tutto molto delicatamente (sempre con movimenti dall’alto verso il basso)

Foderate una teglia da 23cm di diametro con della carta da forno (o imburrate la teglia spolverizzando con della farina) versate il composto e infornate.

COTTURA

180′ Forno statico per 35 minuti circa. Non aprite il forno prima dei 35 minuti, solo dopo trascorso questo tempo controllate la cottura con uno stuzzicadenti infilzando il pian di Spagna al centro, che se cotto, all’uscita, dovrà risultare asciutto.

CONSIGLI:
1 Dico sempre che è importante avere la piena conoscenza del proprio forno di casa

2 Il lievito in ricetta è facoltativo ma da una spinta in più (consigliato)

3 Ogni uovo che aggiungete in ricetta, in proporzione farina e zucchero aumenteranno di 30 gr (più è grande di diametro la teglia e più uova consigliamo di utilizzate per raggiungere l’obiettivo di una struttura molto alta e soffice

4 Potete lavorare le uova anche a mano senza elettrodomestico se possedete una frusta, ci vorrà olio di gomito ma il risultato vi soddisferà ugualmente
(tradizionalmente lo si faceva a mano in alcune parti d’Italia le nostre nonne utilizzavano delle semplici forchette)

Gerlando Carratello food blogger presso
Tavula misa e pani minuzzatu

Condividi su



Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.