Manifestazione del 25 gennaio contro l’isolamento della provincia di Agrigento

Rotonda degli Scrittori

A seguito delle opportune verifiche con le autorità competenti, il cartello sociale, che ha promosso la manifestazione del 25 gennaio contro l’isolamento della provincia di Agrigento, conferma il percorso originariamente indicato che muovendo dalla rotonda sotto il tempio di Giunone raggiungerà la rotonda degli scrittori. Ulteriori informazioni logistiche saranno diramate nelle prossime ore al fine di orientare con maggiore precisione i partecipanti sulle modalità occorrenti per raggiungere il sito della manifestazione.

Intanto le adesioni all’iniziativa continuano ad arrivare numerose a testimonianza di quanto sia avvertita l’esigenza di richiamare l’attenzione del Governo nazionale e di quello regionale rispetto alla situazione di estrema precarietà in cui versa sia la viabilità interna della provincia che quella che collega il territorio ad altre aree della regione.
Il cartello sociale, facendosi interprete delle istanze provenienti dai diversi protagonisti del territorio, è intanto  impegnato a definire un elenco dettagliato delle criticità riscontrate, rispetto alle quali saranno chieste agli interlocutori competenti risposte certe e scadenze temporali precise.
In attesa di fornire ulteriori indicazioni si precisa inoltre  che non sono previsti interventi ne politici ne istituzionali ma al termine della marcia con un semplice messaggio del portavoce del cartello sociale verranno ricordate le motivazioni della manifestazione e le successive iniziative che verranno messe in campo per dare soluzioni rapide a problematiche antiche.
Infatti, da parte del cartello sociale il 25 gennaio viene considerato come una tappa,. sia pure importante, di un impegno che proseguirà fino a quando non si raggiungeranno significativi risultati per un miglioramento delle attuali infrastrutture viarie che consentano di superare i disagi dei cittadini della provincia, che consentano di superare le penalizzazioni che subiscono le imprese locali, che consentano di potere utilizzare al meglio le potenzialità turistiche del territorio.
Per il cartello sociale (Ufficio di Pastorale Sociale dell’Arecidiocesi di Agrigento, CGIL, CISL e UIL)