Licata, Non decolla il reparto di ostetricia: un nato ogni due giorni

LICATA. Un parto ogni due giorni. Sono infatti 15 i nuovi nati all’ospedale “San Giacomo D’Altopasso”, dove il reparto di ostetricia e ginecologia, dopo 26 mesi di stop è stato riaperto il mese scorso. In 40 giorni, dunque, solo 20 parti. E non è un buon segnale anche perché il ministero della Salute ogni anno monitora i dati relativi ai parti ed è sempre pronto a tagliare le unità meno produttive.

Lo standard è di 500 parti all’anno almeno, ma considerato che al nosocomio di contrada Cannavecchia le attività sono riprese lo scorso primo marzo, bisogna avere una media di almeno 35 parti ogni mese. Ed attualmente i numeri non sono soddisfacenti. Probabilmente occorre sensibilizzare le puerpere ed i ginecologi della città e quelli che operano nella vicina Palma di Montechiaro per far si che le donne in procinto di partorire si rivolgano all’ospedale di Licata. E sembra che non tutti siano a conoscenza del fatto che al San Giacomo d’Altopasso il reparto sia stato riaperto.