La struttura commissariale antiCovid regionale ad Agrigento, la Cisl Fp: “Accolte le nostre richieste”

In riscontro alle sollecitazioni della Cisl Fp, la struttura commissariale regionale per l’Emergenza Covid-19 ha tenuto un tavolo tecnico con tutti i soggetti coinvolti, a cui la Cisl Fp è stata invitata a partecipare, per fare luce su una serie di incompiute dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. Nei mesi scorsi il sindacato era più volte intervenuto nei confronti dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento chiedendo che si facesse chiarezza sulla mancata messa in uso dei tunnel di sanificazione, sul mancato completamento del nuovo pronto soccorso e in generale sull’assenza di risposte effettive sulla realizzazione della terapia intensiva Covid.  Il sindacato aveva, quindi, provveduto a predisporre un’Istanza di accesso civico generalizzata rivolta tra gli altri anche alla struttura commissariale (che era soggetto attuatore di questi interventi) che ha celermente riscontrato la richiesta convocando l’incontro di oggi al quale hanno partecipato tra gli altri, il commissario straordinario delegato per la Sicilia per l’Emergenza Covid-19 Salvatore D’Urso, i vertici dell’azienda, il segretario genale della Cisl Fp Salvatore Parello, il segretario aziendale Alessandro Farruggia e il segretario aziendale per la Seus 118 Massimiliano Mangiafridda. Importanti le risposte ottenute anche grazie alla disponibilità dell’azienda, a partire dal futuro dei tunnel di sanificazione che saranno affidati ad una ditta già individuata per poter finalmente essere messi in funzione.  Ringraziamo la struttura commissariale per l’attenzione mostrata verso le necessità dei lavoratori- spiegano Parello, Farruggia e Mangiafridda. Noi ovviamente rimarremo vigili perché gli impegni presi siano mantenuti”.