La Banca Sant’Angelo sospende il decreto ingiuntivo per Ignazio Cutrò

Il Presidente della Banca Popolare Sant’Angelo, Antonio Coppola, che attualmente si trova fuori sede, dopo un colloquio con Giuseppe Lumia dal quale ha ricevuto informazioni sulla vicenda ed anche sulla sospensione del programma di protezione, ha avuto un colloquio telefonico molto sereno con Ignazio Cutro’, al quale ha comunicato di avere intanto dato disposizioni di sospendere qualsiasi attività’ esecutiva e di volerlo incontrare quanto prima, al suo rientro in città’.

Cutro’ nel ringraziare per l’interessamento e per l’invito, ha ribadito di avere inteso soprattutto sensibilizzare le autorità’ preposte, affinché’ venga riesaminata al più’ presto la sua condizione di vittima della mafia.