Crollo in piazza Cavour, l’ultima firma è arrivata. Al via i lavori per la messa in sicurezza del palazzo

La firma del Pubblico ministero Antonella Pandolfi è arrivata in tempi brevissimi. Adesso non vi è alcun ostacolo per avviare i lavori di messa in sicurezza del palazzo “Vittoria 51”, in stile Liberty, fra piazza Cavour, viale della Vittoria, e via Vittorio Emanuele Orlando, interessato da due episodi di crollo, il 18 e il 30 settembre scorsi.
Il progetto di messa in sicurezza, sui lavori urgenti da eseguire, è stato redatto dall’ingegnere Luigi Palizzolo, il perito incaricato dalla Procura della Repubblica di Agrigento. Già scelta da giorni la ditta che sì occuperà degli interventi. Si tratta di “Altaquota” di Marsala, che si avvarrà della collaborazione dell’architetto Pietro Tabbuso, consulente tecnico d’ufficio della Procura della Repubblica di Agrigento, e dell’ingegnere Salvatore Lombardo, direttore dei lavori, incaricato dal condominio “Vittoria 51”.

In piazza Cavour sarà montata una grossa gru, e con questo mezzo, gli operai imbracati e in tutta sicurezza, si caleranno e andranno a demolire la restante parte di cornicione rimasta in “piedi”. Lo faranno a porzioni di tre metri ciascuno. Successivamente la seconda fase prevede lo smontaggio del tetto, in parte già collassato su se stesso, e la collocazione di un telone a coprire la parte soprastante dell’intero edificio. Tutti gli interventi saranno eseguiti dall’alto.
E’ una corsa contro il tempo, per evitare altri crolli, e soprattutto altri danni. Nel frattempo gli operatori commerciali della zona sono allo stremo, complice anche il viale della Vittoria “tagliato” in due. Sia quelli sfollati a seguito del cedimento, sia quelle attività presenti nella vicinanze. Tutti a chiedere l’apertura di un tratto di strada, e dell’adiacente marciapiede, per il transito pedonale e veicolare.