Asd Casteltermini: Giovanni Saccà a 360°. Tra passato, presente e futuro

Uno dei protagonisti in positivo del Casteltermini del patron Sanvito è sicuramente Giovanni Saccà, classe 2001 di professione attaccante ma quest’anno mister Angelo Vecchio a causa dei molteplici infortuni ha avuto la brillante idea di provarlo terzino riscuotendo grande successo.

Giovanni, inizia la sua “avventura” dal calciatore nel 2009 con la società “Castelterminese”, come pulcino sotto la guida di mister Accursio Sclafani e li resta fino al 2013 nella categoria giovanissimi. Nel 2014 passa all’ASD Casteltermini nella categoria giovanissimi.

Nella stagione 2016/2017 appena quindicenne fa l’esordio in promozione con la maglia del Casteltermini grazie a mister Mauro Miccichè che ha deciso di buttarlo nella mischia dimostrando grandi qualità tecniche e tattiche.

Nella passata stagione ha partecipato al “Torneo Brucato” con la categoria allievi provinciali per la provincia di Agrigento vincendo il titolo sotto la guida del mister Lillo Giardina.

Successivamente viene scelto nella rappresentativa regionale allievi sotto la guida del mister Mulè nel “Torneo delle Regioni” disputato ad aprile a Pescara dove la Sicilia si è piazza al 4° posto.

 

Nonostante la tua giovane età sei alla tua terza stagione in granata. Che peso ha questa maglia e qual è il tuo ricordo di quando hai esordito.
  • La prima volta che ho esordito con la maglia granata è stata una grande emozione che non potrò dimenticare, per me giocare nel mio paese è un onore.
Quest’anno il numero di castelterminesi è aumentato. Qual è stato il tuo consiglio ai tuoi compaesani, visto che sei uno dei “vecchi” dello spogliatoio?
  • L’unica cosa che potevo dire a loro era quello di iniziare come ho iniziato io: con voglia, grinta e determinazione, ma sopratutto sudare la maglia che si indossa.
Nasci come esterno o seconda punta, ma quest’anno mister Vecchio in qualche match ti ha utilizzato come terzino. Come ti trovi in quella posizione?
  • All’inizio non sapevo cosa fare, ma con l’aiuto dei più grandi ho capito cosa vuol dire aiutare una squadra in momenti di difficoltà. Il mister ha creduto in me mettendomi in questo ruolo ed io ho iniziato a concentrarmi per dare il massimo.
Dove può e vuole arrivare Giovanni Saccà?
  • Non penso proprio dove io possa arrivare. Per ora ho solo testa di continuare con questa squadra e di regalare molte soddisfazioni.
Domenica ennesimo banco di prova a Lercara. Come state preparando il match e che gara ti aspetti.
  • Domenica mi aspetto una gara molto difficile, ma noi ci stiamo allenando molto bene per portare i 3 punti a casa.
Qual è il tuo appello ai tifosi granata?
  • Quello di sostenerci ogni singola partita e di crederci fino alla fine.