“Appartengo a famiglia mafiosa”, molesta titolare e clienti bar

Ha infastidito i dipendenti, e alcuni avventori di un bar di via Atenea. E quando è stato ripreso dal titolare dell’attività lavorativa, per tutta risposta, lo ha minacciato pesantemente dicendogli di “appartenere ad una famiglia mafiosa”. E’ accaduto, l’altro pomeriggio, quando l’uomo, un poco più che cinquantenne residente in un centro della provincia di Agrigento, ha iniziato a molestare prima i clienti, e poi i dipendenti del bar.

Quando il titolare del locale ha provato ad allontanarlo, l’uomo ha minacciato “di fargliela pagare”. L’esercente non ha reagito. Qualcuno, temendo che la situazione potesse prendere una piega diversa, ha allertato il numero unico d’emergenza 112. Sul posto, in pochi attimi, sono giunte le pattuglie delle sezione Volanti della Questura agrigentina.

Gli agenti hanno subito rintracciato l’individuo, poi identificato, e portato alla caserma “Anghelone” di via Crispi. La sua posizione è ancora al vaglio.