Agrigento, “Self Service” tangenti all’Ufficio tecnico: riprende il processo


Riprende in appello il processo scaturito dall’inchiesta “Self service” su un presunto giro di tangenti all’Ufficio tecnico del Comune di Agrigento in cambio di concessioni edilizie. 

Gli imputati, in tutto otto, sono stati condannati in primo grado.

Si tratta dell’architetto Luigi Zicari, funzionario dell’ufficio, l’ex dirigente dell’Ufficio tecnico, Sebastiano Di Francesco, Pietro Vullo, Roberto Gallo Afflitto, soci di fatto dello stesso studio, e l’imprenditore Gerlando Tuttolomondo.

Condannati anche due vigili urbani – Rosario Troisi  e Calogero Albanese ed il veterinario Massimo Lorgio. L’udienza è fissata per il prossimo 29 gennaio.

 

 

 

Condividi su



Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.