Agrigento, pericolosità dell’incrocio tra Maddalusa e la 640: presentato un esposto


Un esposto è stato presentato dall’ avv. Maria Calcara,  quale difensore della  Confraternita Misericordia Sezione di Agrigento, rappresentata da Giovanni Russo Cirillo.

La Confraternita Misericordia Sezione di Agrigento, impegnata in ogni forma di aiuto e di assistenza alle persone più bisognose, ma  attenta, altresì, a tutte le problematiche che afferiscono il territorio agrigentino– si legge in un comunicato- ha già da tempo denunciato alle autorità competenti la pericolosità estrema dell’incrocio a raso esistente fra la via Serafino Guastella in contrada Maddalusa e la SS 640″.

“Tale incrocio– continua il documento- come è noto è stato  funestato da più morti e da molti incidenti stradali. Ora,  in considerazione della perseverante omissione di misure atte a salvaguardare la sicurezza stradale con gravissimo rischio attuale per la vita e l’incolumità degli utenti (nell’agosto scorso si è verificato l’ennesimo incidente mortale!), il Governatore della Confraternita, Russo Cirillo,  a mezzo del proprio difensore e procuratore Avv. Maria Calcara, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Agrigento, affinchè vengano valutati eventuali profili di illiceità ed eventuali responsabili. Sono in corso le indagini della Procura” .

Condividi su



Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.