Agrigento, operaio trovato morto a San Leone: due indagati

Sviluppi sulla vicenda riguardante la morte di Giuseppe Siracusa. Era il 28 marzo del 2018 quando l’ operaio di Siculiana, di 58 anni, fu trovato privo di vita all’interno della propria auto sul lungomare Falcone e Borsellino.

Secondo fonti di stampa locali, la Procura della Repubblica di Agrigento ha scritto due persone sul registro degli indagati. Esattamente 9 mesi fa, la stessa Procura aveva fatto riesumare il corpo e disposto l’autopsia sulla salma.  I due indagati devono rispondere di omicidio colposo.

Sembra che a dare un impulso alle attività di indagine siano state le immagini ricavate dagli impianti di videosorveglianza della zona. A segnalare la presenza di Siracusa fu un amico dello stesso che chiamò le forze dell’ordine.  Siracusa morì a causa di un infarto, ma ci carebbero alcuni aspetti della vicenda che non quadrano e che i magistrati vogliono acclarare.

Nessuna indiscrezione trapela dalla Procura che lavora nel massimo riserbo.