Agrigento, meno aborti rispetto al 2016

Il contatore dell’aborto ad Agrigento gira inesorabile. Rallenta ma non si ferma. Al San Giovanni di Dio nel 2017, sono state 63 le interruzioni volontarie di gravidanza, dette anche IVG. Un dato in calo rispetto al 2007 quando si raggiunse l’apice di 168 interruzioni del periodo di gestazione, decise dalle donne in attesa.

Molte meno rispetto ai 31 aborti del 2016, ma questo dato è condizionato dai sei mesi di buco causati dal mancato rinnovo dell’incarico allo specialista che opera questo tipo di interventi. Al San Giovanni di Dio infatti, i medici sono tutti obiettori, così, gli interventi abortivi, circa quattro a settimana, programmati tutti al sabato, vengono praticati da un’equipe medica che arriva da fuori. Nel 2014 gli interventi sono stati 90, mentre l’anno precedente 30, sempre per lo stesso motivo.