Agrigento, “danni per l’estrazione di un catetere”: chiesti 66 mila euro di danni all’Asp


Cita in giudizio l’Asp di Agrigento alla quale chiede un risarcimento di 66mila euro. Accade che un uomo cita in giudizio l’Azienda Sanitaria Provinciale perchè, a suo dire, avrebbe subito un danno a seguito dell’estrazione di un catetere vescicale.

L’uomo asserisce che tutto è avvenuto quando si trovava ricoverato  nel reparto di terapia intensiva e di chirurgia dell’ospedale “San Giovanni di Dio” tra la il 2016 e il 2017.

 

Condividi su



Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.