Agrigento, auto volò giù dal viodotto Akragas, morì 16enne: Famiglia parte civile

Si è svolta ieri, in una aula del Tribunale di Agrigento, una udienza del processo scaturito dall’inchiesta sulla morte di un giovane empedoclino, Alessandro Bonamico, 16 anni, deceduto a seguito di un incidente stradale avvenuto sul viadotto Morandi nel dicembre del 2009. L’auto sulla quale viaggiava il Bonamico, guidata da Lorena Siracusa, sua compaesana, precipitò dal viadotto e causo la morte del ragazzo. Ieri, in aula, ha deposto un’altra passeggera che viaggiava a bordo della Lancia Y, una ragazza, anche lei di Porto Empedocle. La teste ha dichiarato davanti al giudice monocratico Giuseppe Miceli che quella sera pur insistendo sul posto l’asfalto viscido per la pioggia la conducente effettuò un sorpasso ad alta velocità nei confronti di un’auto che la precedeva con a bordo altri amici. La famiglia del ragazzino si è costituita parte civile. La prossima udienza è stata fissata per il 17 ottobre.